Oltrelatavola
You Are Reading

NonSoloLibri

69
Curiosità Decor 2021 Decorazione

NonSoloLibri

NonSoloLibri - Oltrelatavola

Ph via

Da sempre si dice che leggendo un libro si vola con la fantasia. Leggere arricchisce lo spirito, facilita i ragionamenti, migliora la capacità di giudizio. Apre la mente per le situazioni della vita, che vengono affrontate con una chiave di lettura meno rigida.

Proprio per questo il libro può essere non solo un compagno fedele del tempo libero ma, una volta letto e approfondito, si può riutilizzare in maniera differente e creativa. Vorrei che leggeste questo articolo come un racconto di fantasia, dove trovare mondi fantastici nei mille modi incredibili per reinventarsi un libro.

Ph via
Libri che volano via dalla libreria per rimanere incollati al soffitto, quasi a formare una tenda. Mi viene in mente il personaggio di Peter Pan e i suoi voli tra le stelle verso l’Isolachenonc’é.

Scultura di libri a Colòn, vicino Madrid, una colata di cultura riversata in aria dalla finestra di un palazzo.


Panchine come libri ad accogliere i visitatori in un giardino di Istanbul, quale stimolo visivo per promuovere la lettura.


“Literature Vs. Traffic”: un fiume di libri si riversa per le strade a Toronto durante la Notte Bianca del 2016. Oltre 10.000 libri, donati dall’Esercito della Salvezza, riempiono la strada. Per oltre 12 giorni dei volontari hanno sistemato lucine tra i libri dando così un aspetto magico all’installazione.


Deliziosi questi balconi a riproduzione di una libreria: ogni asse di legno è stato dipinto come la copertina di un libro. Amare la lettura può ispirare idee sempre nuove per ogni stile e arredamento.


Un murales dipinto dall’artista brasiliano Tinho su un palazzo a Francoforte: due ragazzi in attesa, ognuno su una pila di libri, simboleggiano la capacità di elevarsi al di sopra della massa attraverso la lettura.


La Biblioteca pubblica di Kansas City ha un modo unico per farsi riconoscere: fantasia ed estro al servizio della cultura. Le copertine dei libri vengono riprodotte perfettamente in un gigantesco trompe l’oeil architettonico.


Un libro trasformato in clutch (borsa da poter essere tenuta in una mano) o clutch trasformata in libro? Un modo divertentissimo e fantasioso per portare con sé il proprio libro preferito: una borsa personalizzata nel titolo, fantasia e persino Ex Libris nel retro. Una vera chicca per le lettrici più fashion.


Un libro può essere di ispirazione anche per l’arredamento di interni: due scale colleganti due livelli di appartamento sono decorate nell’alzata dei gradini sia come libreria sia trasformando ogni gradino in uno tra i più famosi libri letti.


Un modo molto pratico per utilizzare vecchi libri è unirli trasformandoli in una base per lampada. A dimostrazione che leggere “illumina” la mente.


Oltre che in lampade, le ingombranti pile di vecchi libri sparsi in tutta casa si possono naturalmente trasformare in utilissimi tavolini di appoggio, dove prendere comodamente un thè tra una lettura ed un’altra.


Due installazioni aventi libri come protagonisti: una costruzione esclusivamente formata da libri, quasi un rifugio di quiete ed un riparo dal mondo esterno ed una “pioggia” di libri, quest’ultima sistemata durante la Fiera del Libro Usato nel comune di Romainmotier nella Svizzera francese.


Passando ad allestimenti più casalinghi troviamo dei vecchi libri utilizzati come contenitori di piante grasse, un modo alternativo per decorare le scale del giardino o del patio. Fogli arrotolati di vecchi libri invece per la ghirlanda semplicissima eppure inusuale da appendere come décor di una casa di campagna.


Infine la più piccola libreria del Regno Unito.. In realtà è un “Book Sharing” allestito in una vecchia cabina telefonica in disuso. L’usanza del Book Sharing o condivisione dei libri è molto frequente all’estero. Si sistemano i libri già letti in posti facilmente raggiungibili, mettendoli a disposizione di chiunque. In questo modo un unico libro continuerà ad avere vita passando di mano in mano e arricchendo più persone.


E con questo dipinto in stile Arcimboldo del pittore André Martins de Barrios (1942) vorrei ringraziare la mia cara amica Stefania che ha ispirato con il suo amore sconfinato per i libri e la cultura in generale questa mia piccola parentesi, in chiave assolutamente fantasiosa, sul mondo della lettura.

Ph via


Condividi su:
Translate »