Oltrelatavola
You Are Reading

Pesce Easy & Chic

59
Cooking Allestimenti Tavola Cooking 2021

Pesce Easy & Chic

Pesce Easy & Chic

Ph via

Sarà che con il caldo passa a molti la voglia di mettersi davanti ai fornelli, sarà che in periodo vacanziero si cerca soprattutto riposo e relax, ho voluto per questo proporvi delle ricette superveloci, divertenti da presentare e anche molto appetitose.


MILLEFOGLIE DI POLPO

Essendo il Corallo il tema del mese di Agosto, ho voluto iniziare con una ricetta a base di pesce dalla deliziosa decorazione che richiama i coralli oceanici, ideata dalla notevole creatività di A_tavola_con_fabiana. Una presentazione raffinatissima per questa ricetta da proporre senz’altro ad un pranzo elegante.

Foto , ricetta e presentazione di Arte_in_tavola_con_fabiana gentilmente concessa per questo articolo.

INGREDIENTI:

  • 1 bel Polpo grande di almeno 800 gr.
  • 3-4 Patate medie
  • Olio
  • Sale
  • Aceto Balsamico

Fabiana vi presenta la ricetta del MILLEFOGLIE DI POLPO che altro non è se non un polpo bollito e messo in bottiglia!

Siete stupiti? Ecco come procedere:

Pulite il polpo e bollitelo in pentola per 45 minuti. Negli ultimi 5 minuti di cottura aggiungere un pugnetto di sale grosso. A fine cottura fate intiepidire il polpo nella pentola. Pulitelo delle ventose lasciandone qualcuna per colore.

Quando si è completamente raffreddato prendete una bottiglia di plastica dell’acqua da 1,5 l. e tagliatela poco sopra la metà.

Inserite delicatamente in circolo i tentacoli del polpo oramai raffreddati e comprimerli ad uno ad uno fino a schiacciarli. Non deve rimanere alcuno spazio vuoto tra un tentacolo e l’altro.

Inserite del cellophane per alimenti e sigillate bene tutto all’interno della bottiglia, comprimendo bene ogni angolo. In frigo per almeno 1 giorno intero.

Prima di impiattare aprite completamente la bottiglia di plastica e tirate fuori il polpo che sarà ora un blocco solido.

Tagliatelo con la mandolina o un coltello liscio ben affilato e ottenete delle fette nè troppo grosse nè troppo sottili.

Prendete le patate, tagliatele a dadini e bollitele mantenendole sode. Conditele con olio e sale.

Creare una torretta sul piatto sistemando prima una fetta di polpo, condita con un filo d’olio e sale, sistemate le patate già condite, altro polpo ecc.. fino a terminare con un filo di Aceto Balsamico.


POLPO IN CONCHIGLIA

Questa ricetta, facile nella preparazione e saporita nel gusto, ha una presentazione molto carina e raffinata. Tutto, dalle ricette al loro impiattamento, è stato ideato da Fabiana, chef per hobby trasformato in grande passione.

Foto e preparazione by arte_in_tavola_con_fabiana

INGREDIENTI:

  • 1 Polpo di almeno 800 gr.
  • Vino bianco
  • Prezzemolo, Aglio, Olio, Sale, Pepe, Limone.
  • Patate 4 grandi
  • 1 Cipolla
  • Sale, Pepe, Rosmarino, Acqua Q.B.
  • Conchiglie Saint Jacques
  • Pasta Brisée

Pulire il Polpo e cuocerlo per circa 50 minuti in una casseruola con acqua leggermente salata e aromatizzata al vino bianco, finchè non diventa tenero.

Preparare il sughetto con un trito di Prezzemolo e Aglio aggiungendo il sugo di un limone grande, Olio, Sale e Pepe. Lasciate riposare.

Una volta cotto, fate raffreddare il polpo nella pentola. Scolatelo, tagliatelo a tocchetti e conditelo con il sughetto.

PATATE AL ROSMARINO

In una padella versate dell’olio e quando è ben caldo unitevi la cipolla e fate soffriggere.

Pelate e tagliate le patate a quadrotti. Aggiungetele nella padella, versate un po’ d’acqua sopra e fate cuocere a fuoco basso una ventina di minuti fino a che non diventano morbide.

A fine cottura unite Pepe, Sale e Rosmarino.

CONCHIGLIE DI PASTA BRISEE

Prendete le conchiglie Saint Jacques (Capesante), lavatele e asciugatele bene. Ungetele con abbondante olio da entrambi i lati per evitare che la pasta si attacchi in cottura.

Stendete il rotolo di pasta brisée e ritagliate le forme dalle conchiglie ritagliando la pasta in eccesso.

Premete lungo le scanalature per far prendere la forma desiderata. In forno a 180° per una decina di minuti controllando che non scuriscano.

ATTENZIONE a quando le staccate dalla conchiglia!

Impiattate e… voilà!


PLATEAU DI CRUDO & FRUTTI DI MARE

Una presentazione che mi riporta alla mente le vacanze passate in Francia, paese che adoro, con i loro meravigliosi Plateaux de Fruits de Mer.

Da sistemare a centrotavola, per un convivio amichevole senza tralasciare l’eleganza: frutti di mare e crudi freschissimi, sistemati di regola su un abbondante letto di ghiaccio tritato, accompagnati da bollicine o da un vino bianco rigorosamente ghiacciato. Non c’è bisogno di aggiungere altro.. questa presentazione parla da sola.

Foto e preparazione gentilmente concessa per l’articolo dallo Chef Stefano Crialesi


CAPESANTE E CREMA DI CORALLO PICCANTE

Una ricetta adatta per una serata in tete-à-tete, perfetta per essere preparata per la cena di S. Valentino o per ricordare un’occasione speciale. Velocissima da preparare e di effetto assicurato, per sapori e colori.

Ph via

INGREDIENTI:

  • 4 Capesante
  • 1 Scalogno
  • 1 Radice di Zenzero
  • 1 spicchio di Aglio
  • 1/2 bicchierino di Brandy
  • Peperoncino
  • Olio, Sale, Pepe
  • 1/2 bicchiere d’Acqua

Pulire il mollusco sotto l’acqua corrente e staccare il bianco dal corallo. (Questo servirà per preparare la crema).

PREPARAZIONE DEL CORALLO

Mettete sul fuoco un pentolino con un po’ di olio. Quando è caldo aggiungete lo Zenzero grattugiato, il Peperoncino tagliato, lo spicchio di Aglio e lo Scalogno tritato e fate soffriggere dolcemente. Aggiungete i coralli delle Capesante e fatele cuocere per 2 minuti sfumando la cottura con il Brandy. Aggiungete un pizzico di Sale, del Pepe e un poco d’Acqua. Una volta tiepido frullate il tutto con un frullatore ad immersione.

COTTURA DELLE CAPESANTE

Prendete un padellino e aggiungetevi dell’Olio. Quando è caldo fateci scottare le Capesante girandole una volta, per un totale di 3 minuti.

Una volta cotte sistemate la crema di corallo nel piatto e posatevi sopra le Capesante cotte. Decorate con la conchiglia a lato e servite!

Condividi su:
Translate »