Oltrelatavola
You Are Reading

Cucina romantica per San Valentino

86
San Valentino Cooking 2022 Curiosità

Cucina romantica per San Valentino

Cucina Romantica per San Valentino-Oltrelatavola

Ph via

Da un articolo di cucina per San Valentino ci si aspetterebbe dolci e cuori a volontà. Ho invece voluto moderare la dolcezza della giornata con ricette romantiche ma non stucchevoli, idee raffinate da proporre per una cena a due o in compagnia di amici. Come infatti abbiamo già visto nell’articolo “Le Tavole di San Valentino” anche nel giorno degli innamorati si possono creare allestimenti per più commensali.

Ho riunito in questo articolo tre proposte, ciascuna ideata da una Chef, adatte in qualunque occasione, eleganti e facili da realizzare.

SAN VALENTINO IN CUCINA CON CARAMELO_CALIENTE_BY_KERSTIN

Kerstin, riunisce nelle sue ricette l’influenza culturale di vari Paesi. Chef per passione nelle sue foto riesce a coniugare con eleganza creazioni culinarie ed ambientazioni da copertina. Per San Valentino ha ideato dei panini salati morbidi a forma di cuore perfetti per accompagnare il pasto o da servire al breakfast mattutino.

PANE A TRECCIA

INGREDIENTI:

500 gr di farina di farro

75 burro leggermente fuso

300 ml di latte caldo 37 gradi

20 gr di lievito di birra fresco (sciogliere in poco latte freddo)

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaino di sale

PROCEDIMENTO

Metto tutti gli ingredienti nella ciotola del robot da cucina e faccio funzionare la macchina per circa 10 minuti. Deve risultare un impasto omogeneo ed elastico che non si attacchi alle mani, se si nota che si attacca aggiungete ancora un po’ di farina e mettete in funzione la macchina oppure lavoratela a mano.

Coprire con pellicola e mettere in un luogo caldo. Dopo 1 ora per impastare di nuovo io utilizzo il processore. Coprire e lasciar riposare per mezz’ora.

Dopo questo tempo formare una treccia grande o 2 piccole e metterle in una teglia ricoperta di carta da forno e metterle in frigo per 15 o 20 min. Spennellare la superficie con un tuorlo e un cucchiaino di acqua ben miscelata.

Preriscaldare il forno a 210°. Infornate i primi 10 min a 210° e poi abbassate la temperatura a 180° e continuate la cottura per circa 18 o 20 min.

Questi panini brioches, dal gusto non troppo salato, possono essere gustati per accompagnare sia cibi salati che preparazioni dolci quali marmellate o creme al cioccolato.

Questa foto spiega la semplicità nel realizzare la forma a cuore per le nostre brioches: è un rotolo di pasta da modellare con gran facilità.


Ancora cuori ma questa volta decisamente salati, da utilizzare come croccanti biscotti al delicato sapore di formaggio durante il pranzo oppure come divertenti legatovaglioli. Base della preparazione è la pasta per pizza integrale con aggiunta di parmigiano. Come sempre il procedimento di realizzazione di questa ricetta è davvero semplice e veloce.

CUORI DI PIZZA AL PARMIGIANO

Ho preparato della pasta per pizza per fare questi cuori.

Ho spolverato sulla pasta un po’ di parmigiano grattugiato e l’ho impastato formando delle strisce spesse un dito per creare dei cuori di diverse dimensioni.

Li ho infornati a 200° per circa 20 minuti circa finché non si sono dorati. Poi ho spento il forno lasciando appena aperto lo sportello a fessura, lasciandoli lì ancora per un po’ in modo da regalargli croccantezza. Alcuni li ho usati come portatovaglioli e altri per decorare la tavola.


SAN VALENTINO IN CUCINA CON FABY_E_I_SUOI_PIATTI

Dopo il salato di Kerstin presentiamo la buonissima crostata alla frutta di Fabiana. Oltre a creare delle ricette gustosissime Fabiana realizza degli scatti davvero artistici, grazie al suo spiccato senso estetico, in cui la bellezza delle sue creazioni viene enfatizzata da giochi sapienti di luci e fondali. Per San Valentino Fabiana ci ha preparato una raffinata crostata di crema e frutta dove i cuori sono in primo piano: sulla superficie di pasta frolla, in pasta di zucchero mescolati alla frutta fresca e di pasta frolla, inseriti qui e lì per arricchire la decorazione.

Preparazione e foto di Faby_e_i_suoi_piatti

RICETTA PER PASTA FROLLA

Ingredienti per 500 gr di Pasta Frolla:

300 gr farina 00

150 gr burro a temperatura ambiente 

100 gr zucchero semolato

1 pochino di  sale

1 cucchiaino di lievito per dolci

uovo intero + 1 tuorlo

scorza grattugiata di 1 limone 

PROCEDIMENTO:

FABIANA HA UTILIZZATO LA PLANETARIA MA SI PUO ‘ANCHE LAVORARE A MANO

Setacciare la farina e metterla nella ciotola.

Aggiungere il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti e lavorarlo con la farina fino a quando il burro non risulterà completamente sbriciolato.

Aggiungere lo zucchero, il lievito per dolci sempre setacciato, la scorza di limone, un uovo intero e il tuorlo e continuare a lavorare fino a quando l’ impasto non avrà la consistenza di granuli.

Versare l’impasto sulla spianatoia e lavorarlo velocemente con le mani per renderlo uniforme. Avvolgere la frolla nella pellicola trasparente e deporla in frigorifero per una mezz’oretta

CREMA PER CROSTATA

uova

160 gr. di zucchero 

140 gr. di farina 

1 litro di latte

scorza di limone

PROCEDIMENTO:

In una pentola uniamo uova, zucchero e farina ed iniziamo a mescolare bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto liscio e senza grumi.

Mentre lavoriamo il composto, in un altra pentola aggiungiamo il latte con la scorza di limone e lasciamolo riscaldare  sul fuoco.

Quando il latte sarà bollente, spegniamo il fuoco, togliamo la scorza di limone e versiamolo un po’ per volta nella pentola degli altri ingredienti, continuando a mescolare per evitare grumi.

Quando il composto è ben uniforme, portarlo ad ebollizione facendo cuocere a fuoco basso la nostra crema fino a quando non velerà il cucchiaio mescolandola .


SAN VALENTINO IN CUCINA CON EPICES_ET_DELICES_

Quando Iwona di Epices_et_delices_ mi presenta una sua creazione, che sia un the aromatico, una preparazione culinaria o, in questo caso, un cocktail invitante riesce sempre a stupirmi per la bellezza e la precisione di presentazione.

Iwona per la Festa degli Innamorati ha creato una variazione del famosissimo “Margarita”, cocktail creato probabilmente a cavallo tra gli anni ’30 e ’40 a base di Tequila. La caratteristica di questo cocktail è la presentazione del bordo del bicchiere ricoperto di sale.

Il Margarita infatti, per essere gustato nel modo migliore, si sorseggia assaporando il sale sul bicchiere e succhiando una fetta di limone o di lime prima di bere la Tequila.

Preparazione e foto di Epices_et_délices_

MARGARITA ALLE ARANCE SANGUIGNE E MENTA

La ricetta di Iwona prevede al posto del sale lo zucchero. Ingredienti principali saranno le Arance sanguinelle e la Menta. Ma ecco il procedimento per 2 persone:

INGREDIENTI

2 Arance rosse

1 Lime

8 cl di Tequila

8 cl di Grand Marnier

2cl di sciroppo di Zucchero

2 rametti di Menta

Zucchero (per decorare i bordi dei bicchieri)

Ghiaccio tritato

PROCEDIMENTO

Lavate la menta e mondate le foglie.

Tagliate a metà le arance e i limoni e spremetene il succo.

Inumidire i bordi dei bicchieri con una fetta di arancia rossa poi passarli nello zucchero. (Ho sostituito volontariamente la versione classica (lime/sale) per ottenere una leggera colorazione rosata sul bordo del bicchiere.)

Mettere il succo, lo sciroppo, la tequila, il Grand Marnier e il ghiaccio in uno shaker e agitare energicamente.

Dividere nei bicchieri e guarnire con foglioline di menta.


Ho voluto inserire in questo articolo di Cooking anche un Angolino Vintage, per ispirare chi ci segue a presentare le delizie culinarie sopra esposte con piatti e vasellame di famiglia, a riscoprire il piacere dei servizi non completi, all’eleganza raffinata di mixare con leggerezza piatti di servizi differenti ma che insieme stanno assolutamente d’incanto.

L’ANGOLINO VINTAGE DI PICCOLE_COSE_RACCONTANO

Simonetta di Piccole_cose_raccontano è maestra nel presentare i suoi servizi da vendere ambientandoli perfettamente in allestimenti già preparati. In questo modo i vari pezzi si potranno vedere già pronti all’utilizzo o magari da integrare in servizi che si possiedono.

Oggetti e Foto di Piccole_cose_raccontano

Questa prima esposizione, romanticamente allestita nei toni del rosa, vede due posti tavola (piatto piano e piatto fondo) in porcellana Ginori dei primi del ‘900 come anche la zuccheriera in primo piano. Dei bicchieri francesi in porcellana anni ’50 si abbinano a due splendide tazze da the (o in questo caso da tisana a fine pasto) senza marchio ma di una porcellana talmente fine e delicata da essere quasi trasparente controluce.

Oggetti e Foto di Piccole_cose_raccontano

La seconda proposta che ci presenta Simonetta è un servizio che si adatta perfettamente, per l’ambientazione creata, in uno chalet di montagna.

I piatti dei due posti tavola sono in ceramica manifattura Laveno, famosissima fabbrica fondata nella metà dell’800 da ex dipendenti della fabbrica di porcellane Richard e nel 1883 assume il nome di Società Ceramiche Italiane (S.C.I.). Negli anni 1920-30 raggiunse l’eccellenza nella produzione di servizi da tavola.

Oggetti e Foto di Piccole_cose_raccontano

Lo spessore della ceramica di questi bellissimi piatti (ogni posto tavola è composto da piatto piano, fondo e antipasto), dal caratteristico disegno “Swiss Landscape”, viene ambientato per contrasto da Simonetta con la trasparenza di bicchieri e candelabro in cristallo. Ad accentuare l’idea di montagna e di distesa innevata una base in Faux Fourrure e dei delicati tovaglioli in lino immacolato.

Oggetti e Foto di Piccole_cose_raccontano

Particolare del servizio manifattura Laveno disegno “Swiss Landscape”. Ogni particolare dell’allestimento è curato personalmente da Simonetta per un San Valentino davvero raffinato e mai banale.


Simonetta ha creato un Mix & Match delizioso e romantico con dei meravigliosi piatti francesi della marca Luneville abbinati a delle tazze da the e una salsiera di fattura Ginori modello “Doccia“. Trovo che il mix sapiente di fantasie differenti ma dalle stesse tonalità cromatiche renda l’allestimento più “leggero” senza nulla togliere all’eleganza della tavola.

Oggetti e Foto di Piccole_cose_raccontano

L’ANGOLINO VINTAGE DI ILPICCOLOEMPORIO

Manuela de Ilpiccoloemporio ci presenta per questo San Valentino un raffinatissimo servizio della Royal Albert nel decoro Old Country Roses, uno dei decori più conosciuti e naturalmente richiesti.

Questo disegno, basato su un precedente modello Royal Albert chiamato Kings Ransom, fu lanciato per la prima volta nel 1962 ed è ora rinomato per essere il decoro più conosciuto della Royal Albert.

Questo servizio è utilizzato in tutti i party britannici e rappresenta lo stile e l’artigianato made in England. Il suo decoro è ricco di rose rosse, rosa e gialle con bordi in oro 22 carati.

Oggetti e foto di Ilpiccoloemporio

Questo decoro, romantico e prezioso, formato da rose multicolori su fondo bianco puro è perfetto da abbinare ad un tovagliato bianco antico per un effetto classico ma di sicuro successo. Come alternativa una tovaglia in fiandra bordeaux e dei set individuali in pizzo leggero bianco per regalare luce all’allestimento. Sempre un tocco di oro nel decoro o nei complementi di arredo della tavola.

Oggetti e foto di Ilpiccoloemporio
Condividi su:
Translate »