Oltrelatavola
You Are Reading

Halloween in Cucina

95
Cooking 2022 Cooking

Halloween in Cucina

Ph via

Questo titolo può trarre in inganno se vi aspettate salsicciotti sanguinanti a forma di dito mozzato o piccoli fantasmini creati per le festicciole dei più piccolini.

Niente di tutto questo. Come per lo SPECIALE HALLOWEEN de La Tavola del Mese, nelle ricette del nostro articolo COOKING Halloween sarà solo la fonte di ISPIRAZIONE per le nostre chef provette. Niente Scary Cooking ma piuttosto profumatissime creazioni culinarie al sapore e colore di zucca, protagonista indiscussa del periodo.

Halloween Black anche nella squisita crema in tazza con uva nera di Kerstin, una preparazione in Black & White molto particolare e raffinata.

HALLOWEEN NELLA CUCINA DI AMPARADISO55

Anna Maria Paradiso, dal profilo Instagram Amparadiso55, crea in cucina delle ricette da gustare prima di tutto con gli occhi, tanto sono belle le sue presentazioni. Riesce sempre a ideare delle ricette talmente affascinanti da vedere in foto che non vedo poi l’ora di provare a rifarle, non certo con la sua abilità di cuoca provetta.

Il suo “Halloween in Cucina” ci propone due magnifiche ricette croccanti a base di zucca, perfette da presentare in un buffet delle feste. Scopriamo cosa sono..

TORTA SALATA DI ZUCCA
Torta salata di zucca halloween e foglie di salvia
Ricetta e Foto di Amparadiso55
INGREDIENTI

Ingredienti per una torta di 24/26 cm.di diametro 

400 gr di polpa di Zucca

250 gr di Ricotta

100gr Provola a filetti 

50 gr di Grana grattugiato

3 Uova

Rosmarino

Prezzemolo

Cipolla

Sale q.b.

Pepe q.b. 

 Quantitativo a piacere di fette di Zucca, per la decorazione.

PREPARAZIONE

Insaporire la zucca tagliata a grossi pezzi in un soffritto di cipolla, portarla a cottura con sale e rosmarino, senza aggiunta di acqua.

Ridurla in purea con l’aiuto di una forchetta, aggiungere la ricotta, le uova battute con il grana, sale, pepe, prezzemolo.

Posizionare la pasta sfoglia nella teglia, bucherellarla, mettere il composto e livellare. Procedere con la decorazione, sovrapponendo le fette di zucca cominciando dall’esterno.

Per modellare più facilmente il fiore centrale, ammorbidire le fette nel forno a microonde per un minuto circa. Completare con un giro d’ olio e sale.

Infornare a 190° nella parte bassa del forno per i primi 15/20 minuti, nella parte media per il tempo restante fino alla doratura.

Salvia e rosmarino per guarnire.

Ricetta e Foto di Amparadiso55


LASAGNETTE DI ZUCCA MONOPORZIONE

Perfette da presentare per un pranzo in piedi o un buffet delle feste.

Anna Maria raccomanda di utilizzare per la realizzazione del piatto un contenitore per muffin dove verranno inseriti i pirottini di alluminio da infornare.

lasagnette monoporzione zucca halloween
Ricetta e Foto di Amparadiso55
INGREDIENTI PER 12 PIROTTINI

12 fogli di Lasagne confezionate 

Crema di Zucca 300 gr

Salsa Besciamella 300 gr

Speck 80 gr

Mozzarella 250 gr

Grana grattugiato q.b.

Sale e Pepe q.b.

(Naturalmente si potrà variare il dosaggio degli ingredienti secondo il gusto personale)

PREPARAZIONE

Bollire in acqua salata i fogli di pasta, scolarli e metterli su un canovaccio ad asciugare.

Dividere ciascun foglio a metà, ricavarne 2 quadrati.

Soffriggere lo speck tagliato a striscioline e sfumarlo con vino o brandy.

Preparare la besciamella con 30 gr.di burro, 30 gr.di farina e 300 gr.di latte.

Metter un cucchiaio di besciamella nel piccolo contenitore, posizionare i fazzoletti centrandoli bene e procedere con l’assemblaggio alternando crema di zucca, mozzarella, speck, grana grattugiato, besciamella.

Fare lo strato successivo senza aggiungere speck. Completare con grana grattugiato.

Infornare a180° fino alla doratura della pasta


HALLOWEEN NELLA CUCINA DI CONTAMINAZIONICULINARIE

Stefania Isabella si definisce una “Naturopata in Cucina”. Nella homepage del suo blog di ricette curative contaminazioniculinarie.it vi è una frase, a presentare il mondo di Stefania Isabella, che trovo molto affascinante:

“NON ESISTE RICORDO SENZA SAPORE”.

Questa frase, che riporta alla mente le famose Madeleines di Proustiana memoria, indica come a volte, improvvisamente, nella vita quotidiana un sapore o un profumo evochino in noi ricordi del passato.

Per “Halloween in Cucina” ci propone due ricette affascinanti dai gusti lievemente esotici, per palati esigenti e raffinati:

PERA INVERNALE
Ricetta e Foto di Contaminazioniculinarie
INGREDIENTI

4 Pere

15 gr. di Miele di Corbezzolo

8 gr. The affumicato

Polvere di Liquirizia

1 lt. d’Acqua

Cachi essiccati

Buccia di Cachi al forno

PREPARAZIONE

Lavate bene e asciugate le pere. Sbucciatele lasciandole intere senza eliminare il picciolo.

In una pentola portare a bollore l’acqua e mettere in infusione il the per 8-10 minuti, dentro una garza usata come filtro, aggiungendo miele ed un pizzico di polvere di liquirizia.

Mettere le pere in piedi in un recipiente con i bordi alti, versare il the aromatizzato ed infornare a 200° per 20 minuti.

Controllare le pere a metà cottura e bagnarle con il liquido sul fondo della pirofila.

Sfornare, lasciare intiepidire e guarnire con la buccia di cachi al forno e i pezzetti di caco essiccati.


DIM SUM IN VIOLA

Una tipica ricetta della Cina meridionale questa seconda proposta di Stefania Isabella: i DIM SUM sono piccole porzioni di cibo servite generalmente in cestelli di bambù e accompagnate da the cinese. Il Dim Sum più che cibo è un rito sociale, una condivisione tra commensali e proprio per la sua capacità di aggregare più persone in un convivio stanno prendendo piede in Italia dei DIM SUM BAR un po’ dovunque.

Una preparazione più esotica per chi ama mettersi in gioco con ingredienti meno utilizzati nel nostro quotidiano ma ugualmente affascinanti da provare.

Ricetta e Foto di Contaminazioniculinarie
INGREDIENTI

2 Carote viola

1/2 carota arancione

4 cm di Daikon (ravanello bianco invernale dal sapore molto delicato)

2 x 2 cm di Alga Kombu (Di colore marrone scuro. Viene raccolta a mano nelle acque della costa di Hokkaido in Giappone)

Dim Sum (si acquistano nei negozi specializzati)

Scorza di Limone

PREPARAZIONE

Mettere l’alga kombu ad ammorbidire in una pentola con 700 ml di acqua, per almeno 30 minuti.

Pelare le carote viola e il daikon, unire l’alga e cuocere a fuoco medio.

Quando l’acqua inizia a bollire togliere l’alga e proseguire nella cottura a fiamma viva per altri 10 minuti.

Togliere le verdure e far cuocere i Dim Sum per 4 minuti.

Versare in una ciotola, guarnire con julienne di carote viola e arancioni e un pizzico di scorza di limone.


HALLOWEEN NELLA CUCINA DI KERSTIN_BALLESTRIN

Kerstin Ballestrin, dal profilo Instagram Kerstin_ballestrin, ha da sempre creato ricette molto scenografiche da vedere e da presentare ma dalla realizzazione molto facile e spesso veloce.

Numerose altre sue ricette le potete trovare negli articoli COOKING del blog: Cucina in Viola, La Cucina colorata e leggera di Ferragosto e tanti altri.

Il suo bagaglio culturale dove si mescolano Paesi differenti per esperienze e tradizioni culinarie, le permette di mescolare sapori e colori con grande abilità: insalate freschissime con sempre una sfumatura internazionale oppure abbinamenti di sapori differenti nelle sue preparazioni, eppure sempre vincenti.

Per Halloweeen Kerstin si è ispirata al binomio Black & White con una facile preparazione di crema e uva da presentare in calici da degustazione utilizzati come coppe. Raffinata e moderna nella presentazione, questa ricetta soddisferà tutti!

CREMA DI VINO BIANCO E UVA NERA
Preparazione e Foto di Kerstin_ballestrin
INGREDIENTI

400 gr di uva nera

1 cucchiaio di succo di limone

2 o 3 cucchiai di miele

400 ml di vino bianco (350 ml + 50 ml)

2 tuorli

60 grammi di zucchero

1 bustina di zucchero vanigliato

1 cucchiaio di amido di mais

2 chiare d’uovo

1 cucchiaio di zucchero

100 ml di crema di latte

PREPARAZIONE

Lavate l’uva e tagliatela a metà.

Mescolare il succo di limone e il miele e fatevi macerare l’uva.

Intanto far bollire il vino per un paio di minuti e togliere dal fuoco.

Sbattere i tuorli con lo zucchero e lo zucchero vanigliato fino ad ottenere un composto chiaro e denso, aggiungere il vino caldo (350 ml) e mescolare bene. Sciogliere l’amido di mais nel resto del vino.

Mettere il tutto in una casseruola e portare sul fuoco, mescolando regolarmente in modo che non si formino grumi, e far bollire per un paio di minuti per addensare. Abbassate la fiamma e mettete sopra la crema un foglio di carta da forno per evitare che si formi la pellicola dura.

Lasciate raffreddare.

Montare gli albumi a neve aggiungendo 1 cucchiaio di zucchero per facilitare l’incorporazione alla crema. Montare la panna montata. Incorporate prima gli albumi alla crema di vino e poi la panna.

Amalgamare bene l’uva macerata e distribuirla in bicchieri o coppette e adagiare sopra la crema di vino.

Mettere in frigo minimo 1 ora.

Preparazione e Foto di Kerstin_ballestrin

HALLOWEEN NELLA CUCINA DI NONSOLOPASTICCI

Ginevra, nella sua cucina di Nonsolopasticci, crea dolci. Dolci scenografici, dolci da servire nei pranzi familiari, dolci per occasioni particolari. Tiene corsi di pasticceria ed ha sempre una parola gentile per tutti. Incontrarla ad un raduno Instameet è stato un vero piacere oltre che un’occasione per conoscerci e poter finalmente parlare di persona. Chiacchierando abbiamo scoperto di abitare nella stessa città e, casualità, di avere anche conoscenze comuni.

Perciò è con un immenso piacere che le do il benvenuto nel nostro articolo, e uso volutamente il plurale.

Perchè in tutti questi articoli del blog, che trattino di cucina o di allestimenti tavole o di décor & gardening, ci siete voi che con le vostre creazioni piene di inventiva e grande fascino contribuite a farlo crescere ed apprezzare in Italia e in tutto il mondo.

BUNDT CAKE ALLA ZUCCA

L’Halloween in cucina di Ginevra, nella Bundt Cake presentata, ha origini in parte europee e in parte americane. Questo dolce deriva da una torta tipo brioche, la Kugelhupf , particolarmente ricercata, soprattutto nel periodo natalizio, tra le popolazioni di religione ebraica in Germania, Austria e Polonia.

In seguito, verso gli anni ’50, negli Stati Uniti due membri della associazione ebraico-americana commissionarono uno stampo leggero e soprattutto economico, simile nella forma allo stampo tradizionale del Kugelhupf europeo, realizzato in ceramica smaltata, derivante dal nome “Kugel” ebraico che voleva dire “Palla”.

Ricetta e Foto di Nonsolopasticci
INGREDIENTI


180 gr di farina 00
100 gr di farina di mandorle
250 gr di zucca già senza buccia
90 gr di olio di semi di arachide
120 gr di zucchero extra fine
40 gr di fecola di patate
3 uova a temperatura ambiente
40 gr di succo di arancia
8 gr di cremor tartaro
1 cucchiaino di bicarbonato
scorza di 1 arancio
1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO

Preriscaldiamo il forno a 170°.


In una ciotola setacciamo le farine, la fecola di patate, il cremor tartaro e il bicarbonato,
mescoliamo il composto e mattiamo da parte.

Frulliamo la zucca insieme all’olio e al succo di
arancio fino ad ottenere una crema e mettiamo da parte.


Nella planetaria montiamo con la frusta lo zucchero, le uova e la scorza dell’arancio e il pizzico
di sale, fino ad avere un impasto spumoso.

Uniamo al composto le polveri messe da parte, un
poco alla volta continuando a montare a bassa velocità. Infine aggiungiamo la polpa di zucca.


Imburriamo ed infariniamo una teglia da Bundt Cake e cuociamo per circa 50 minuti,
controllando con uno stecchino la cottura.


Mettiamo a raffreddare il dolce su una gratella prima di sfornarla.

Ricetta e Foto di Nonsolopasticci

Condividi su:
Translate »